Copriletto festivo con il disegno della rosellina

Copriletto di forma rettangolare composto dall’unione di due teli. Manca un telo del manufatto originale, generalmente composto dall’unione di tre teli. La decorazione presenta un motivo geometrico con schema a maglie romboidali, che ripete ordinatamente un uguale piccolo modulo di fiore ad otto petali, sa mustra de sa rosita (il disegno della rosellina), in marrone su fondo neutro. I margini lunghi del manufatto riportano due balze decorative di diversa ampiezza. Nelle balze sono ripetute fasce orizzontali con moduli di piccoli uccelli, puzònes, alternate a fasce con motivi geometrici, linee a zigzag e rametti con frutti stilizzati, sa fozza de sa lande (la foglia della ghianda). I margini corti del copriletto sono ornati da tre strisce con un motivo floreale stilizzato, costituito da un tralcio continuo con andamento a zig-zag e fiori simili a garofani, su trivozzi (il trifoglio), una fila di rombi, su rombo, e una fila di triangoli su biccu e s’ascia, (punta di truciolo). Il copriletto antico presenta deformazioni, consunzioni dei filati e altri danni dovuti all’usura.
Il manufatto è realizzato in lino neutro per gli orditi ed in lino neutro e lana sarda per le trame.

Stato: 
Italia
Regione: 
Sardegna
Località produzione: 
Bonorva
Tipologia di manufatto: 
Copriletti e Coperte
Denominazione locale: 

Fàmuna "Sa mustra de sa rosita"

Data di esecuzione: 
1800
Altezza : 
Cm 150,00
Lunghezza: 
Cm 225,00
Strumento di lavoro : 
Telaio orizzontale in Sardegna
Tecnica di lavorazione: 
Tessitura "a s'agu"
Motivo decorativo: 
Motivi geometrici in Sardegna
Motivo decorativo: 
Motivi zoomorfi in Sardegna
Proprietà: 

Laboratorio tessile "Su Telalzu", Bonorva

Fonti orali: 
Tessitrici del laboratorio tessile "Su Telalzu", Bonorva

Immagini

archivio
dei saperi artigianali
del mediterraneo

mediterranean
crafts
archive

X
Loading