Copriletto con il disegno nuovo antico

Tessitura di forma quadrangolare composta dall’unione di tre teli. La decorazione floreale si distingue in un campo centrale ed in una bordura perimetrale che riporta un tralcio sinuoso riccamente germogliato e con grandi fiori a palmetta, is frore de s’iscalzofa (il fiore del carciofo). La decorazione del campo è ripartita in uno schema a maglie romboidali all’interno delle quali si ripete un uguale modulo di foglioline disposte a croce, sa mustra noa antiga (il disegno nuovo antico). Il manufatto è realizzato in cotone neutro per gli orditi ed in cotone neutro e lana sarda rosso mattone per le trame.

Stato: 
Italia
Regione: 
Sardegna
Località produzione: 
Bonorva
Tipologia di manufatto: 
Copriletti e Coperte
Denominazione locale: 

Fàmuna "Sa mustra noa antiga"

Data di esecuzione: 
1950
Altezza : 
Cm 250,00
Lunghezza: 
Cm 230,00
Strumento di lavoro : 
Telaio orizzontale in Sardegna
Tecnica di lavorazione: 
Tessitura "a s'agu"
Ordito: 
Cotone
Trama: 
Cotone
Autore: 
Giovannangela Pintore
Proprietà: 

Angela Cocco

Fonti orali: 
Gavina Cossu, Domenica Pintore, Uccia Solinas. Laboratorio tessile "Su Telalzu", Bonorva

Immagini

archivio
dei saperi artigianali
del mediterraneo

mediterranean
crafts
archive

X
Loading