Coperte e copriletti tradizionali. Origine ed evoluzione dei tappeti sardi

Tra gli elementi di pregio tessuti al telaio esistono nella tradizione sarda una varietà di copriletti e coperte dalle differenti tecniche, composizioni e cromie, in relazione al centro di tessitura e all’area culturale di appartenenza.

 

Tali manufatti, realizzati su telaio orizzontale, erano ottenuti dall’unione di tre strisce; pertanto durante la tessitura era compito della tessitrice lo studio e la scomposizione dell’impianto decorativo, da ricomporre in fase di confezione con l’unione delle tre parti. L’impianto decorativo è generalmente composto da un campo centrale con motivo infinito, geometrico o floreale, e da quattro fasce di bordura, uguali o differenziate, su due lati o su un lato solo, corrispondente alla balza che ricade ai piedi del letto.

 

Da questa pregiata tipologia di manufatto, prodotta in contesto agropastorale, hanno origine i tappeti, di più recente concezione e finalità d'uso. Manufatti di medie e grandi dimensioni, riportano gli schemi e le tecniche delle antiche coperte o dei preziosi copricassa.

 

La denominazione di tappeto sardo, diffusamente utilizzata in riferimento alla tessitura tradizionale isolana, necessita della precisazione che in origine l'uso dei tessuti realizzati a telaio, fini e preziosi, non era mai destinato al pavimento o alle pareti, profonda modifica di finalità che risale alla  prima metà del secolo scorso in concomitanza alle mutate condizioni socio-economiche.

 

Dalla metà del secolo scorso, quindi, l'attività tessile ha gradatamente cambiato il contesto di produzione e di fruizione, seguendo nuove logiche artigianali. Interessanti rielaborazioni e forme espressive, spesso frutto di collaborazioni con artisti e designer, mantengono viva e pregiata la produzione tessile isolana, conservando e riproponendo le tecniche ed i motivi della tradizione.

 

Consulta l'archivio vedi i copriletti e le coperte

 

 

 

Immagini

archivio
dei saperi artigianali
del mediterraneo

mediterranean
crafts
archive

X
Loading