Lana

La lana è una fibra tessile naturale, di origine animale a costituzione proteica. Deriva principalmente dalla tosatura del vello delle pecore. Esistono altre produzioni di lana, più pregiate e limitate, ottenute da alcune qualità di capre, di conigli, di cammelli e di lama.

Proprietà
La lana è la più elastica delle fibre tessile naturali. Ha forti caratteristiche idroscopiche: assorbe fino al 30% dell’umidità senza sembrare bagnata. Ha proprietà isolanti: le sue fibre mantengono a lungo il calore. Inoltre la struttura arricciata è capace di racchiudere grandi volumi di aria che accrescono ulteriormente le proprietà di coibenza del materiale. La lana è soggetta ad infeltrimento quando viene sottoposta ad alte temperature o forti sfregamenti. L’infeltrimento è un processo che indurisce e compatta le fibre ed è legato alla loro conformazione a scaglie, che, sollevandosi, tendono ad incastrarsi e compattarsi tra loro. Il processo d’infeltrimento può essere effettuato come procedura voluta per la realizzazione di determinati tessuti ma, nella maggioranza dei casi, l’infeltrimento di un capo in lana ne compromette l’uso, modificando misure e consistenza al tatto.

Come si riconosce la lana
Il metodo più semplice per riconoscere la lana è la prova della combustione. Quando si avvicina un filo di lana ad una fiamma, la lana brucia lentamente con leggero scoppiettio e si spegne appena si allontana dalla fiamma. L’odore emanato dalla lana in combustione è quello caratteristico di una sostanza cornea bruciata, ossia l’odore dei capelli bruciati.

Contenuti collegati:

Centro territoriale: 
Materiale di base: 

Questa scheda è collegata a livello paese con:

Fase di lavorazione: 

Immagini

archivio
dei saperi artigianali
del mediterraneo

mediterranean
crafts
archive

X
Loading